CLINICA MEDICA VETERINARIA

Crediti: 
6
Anno accademico di offerta: 
2016/2017
Semestre dell'insegnamento: 
Primo Semestre
Lingua di insegnamento: 

Italiano

Obiettivi formativi

Il Corso ha l'obiettivo di consentire allo studente di conoscere e comprendere gli elementi essenziali per la gestione di percorsi diagnostico differenziali relativi alle patologie di suini e bovini in allevamento intensivo oltre che negli animali d’affezione anche allo scopo di consentire allo studente capacità di utilizzo della conoscenza e della comprensione acquisita nell’individuare i problemi clinici delle entità in discussione siano esse appartenenti ad una popolazione che individui singoli affetti da situazioni patologiche di interesse clinico medico/internistico.
Lo studente, al termine del corso, grazie alle conoscenze di semeiotica medica, patologia medica, malattie infettive , diagnostica di laboratorio acquisite in precedenza, dovrà dimostrare conoscenze e capacità di comprensione circa a) i percorsi diagnostico differenziali delle patologie di popolazione (clinica di allevamento) nella specie suina e bovina nonché negli animali d’affezione; b) l’approccio gestionale delle risultanze diagnostiche con particolare riferimento agli interventi di controllo e prevenzione; c) l’individuazione di condizioni subcliniche in grado di interferire con lo stato sanitario degli animali oggetto dell’osservazione. Pertanto, lo studente, applicando la conoscenza e la comprensione acquisite, dovrà essere in grado di a) impostare misure di prevenzione, b) individuare sindromi correlate al problema clinico in discussione, c) impostare linee guida di gestione clinica del paziente sia esso un singolo individuo o una unità produttiva complessa come nel caso della clinica di allevamento del suino e bovino.

Prerequisiti

Conoscenza della Patologia Speciale medica e della Semeiotica medica; malattie infettive e farmacologia e tossicologia.

Contenuti dell'insegnamento

La prima parte del corso riguarda argomenti relativi alla medicina di popolazione delle specie di interesse zootecnico (suini e bovini) con particolare riferimento alla semiologia di allevamento.
La seconda parte è volta ad affrontare gli aspetti diagnostico differenziali delle principali sindromi che colpiscono la specie suina e bovina in allevamento intensivo. La terza parte tratta gli aspetti diagnostico differenziali delle principali patologie degli animali d'affezione. Inoltre l’attività pratica verrà finalizzata a conoscere e comprendere gli aspetti applicativi di quanto effettuato nella parte precedente del corso.

Programma esteso

Semeiologia di allevamento: generalità, semeiologia speciale dell'allevamento suino, semeiologia speciale dell'allevamento bovino;
Clinica della bovina da latte ad alta produzione: Clinica delle sindromi nutrizionali e metaboliche; sindromi nutrizionali, sindromi metaboliche energetiche, sindromi nervose, sindromi mammarie, sindromi podali, profili metabolici;
Problemi negli allevamenti intensivi dei suini: Sindromi riproduttive su base infettiva e non; Parvovirosi; Leptospirosi- Diagnosi e diagnosi differenziale. Porcine Reproductive enad Respiratory Syndrome (PRRS). Sindromi metaboliche neonatali dei suini. Sindromi da svezzamento. Sindromi enteriche neonatali e da svezzamento. Porcine Circovirus Associated Diseases (PCVD e PMWS). Sindromi respiratorie dei suini: polmonite enzootica dei maiali, rinite atrofica suina, sindromi influenzali suine, PRRS, Malattia di Aujeszky. Sindromi digestive: dissenteria emorragica dei maiali, sindromi enteriche dei suini; Sindromi nervose neonatali. Sindromi puerperali della scrofa.
Clinica degli animali d’affezione. Principi di neonatalogia. Principi di gerontologia. Principali malattie infettive ¬¬¬¬(FIV, FeLV, FIP, parvovirus, coronavirus). Diagnosi e diagnosi differenziale di: lipotimia e sincope; prurito e alopecia; Insufficienza cardiac congestizia; dispnea e tosse; vomito e diarrea; poliuria/polidipsia, ittero; paresi e atassia; distensione addominale; debolezza e intolleranza all’esercizio fisico; polifagia, anemia e emorragie, febbre.

Bibliografia

TILLEY L.P., SMITH F.W.K.: The 5 minute veterinary consult. Clinica Medica. Seconda ediz. UTET, 2007 BIRCHARD S.J., SHERDING R.G.: Saunders Manual of Small Animal Practice. Third edition. Saunders Elsevier,. BALLARINI G.: Malattie della vacca da latte ad alta produzione, Edagricole, Bologna, 1987.
MARTELLI P. et al. Le patologie del maiale, Le Point Veterinaire Italie, 2013.
B.E. Straw et al. Diseases of Swine. 10th Edition, Blackwel Publishing, 2011.
AA.VV. Le vaccinazioni in medicina veterinaria. 2003, Edagricole- Bologna.

Metodi didattici

Durante le lezioni verranno discusse le problematiche specifiche connesse alla diagnostica differenziale clinica dei principali complessi sindromici delle specie di interesse sia nell’ambito delle clinica individuale che di massa. Il corso sarà affiancato da esercitazioni basata sul problem solving che hanno lo scopo di fornire la possibilità allo studente di potersi misurare con le conoscenze acquisite anche in un contesto temporale utile allo scopo. Inoltre, verranno organizzati cicli di seminari su specifici argomenti come approfondimento delle conoscenze già acquisite con valenza prevalente orientata agli aspetti pratici.

Modalità verifica apprendimento

L’accertamento del raggiungimento degli obiettivi di conoscenza e comprensione previsti dei contenuti dal corso prevede una prova orale, costituita da almeno tre domande strettamente attinenti ai contenuti trattati nel corso. Con le stesse domande verrà accertato il raggiungimento degli obiettivi che gli permetteranno di applicare quanto acquisito in termini di conoscenze.