TIROCINIO

Crediti: 
30
Anno accademico di offerta: 
2016/2017
Semestre dell'insegnamento: 
Secondo Semestre
Lingua di insegnamento: 

Italiano

Obiettivi formativi

Il tirocinio pratico (V anno di corso), in accordo con i Descrittori di Dublino, ha l’obiettivo di consentire allo studente di conoscere e di comprendere elementi essenziali di manualità ed interventi sul campo delle aree di insegnamento: clinica medica, clinica chirurgica, clinica ostetrica, zootecnia, ispezione degli alimenti di origine animale; anche allo scopo di consentire allo studente capacità di utilizzare la conoscenza e la comprensione acquisita nei corsi di insegnamento dei principali concetti e fondamenti delle aree diadttiche: VET/08 (clinica medica veterinaria), VET/09 (clinica chirurgica veterinaria), VET/10 (clinica ostetrica veterinaria), AGR/01 AGR/17 AGR/18 AGR/19 (zootecnica), VET/04 (ispezione degli alimenti di O.A.).
I programmi particolareggiati dell'attività di TIROCINIO sono riportati nel paragrafo precedente, denominato "contenuti".

Contenuti dell'insegnamento

Il TIROCINIO PRATICO è organizzato al 5° anno di corso da febbraio a dicembre ed è replicato 6 volte allo scopo di suddividere gli studenti in piccoli gruppi. Il TIROCINIO PRATICO ha una durata di 24 settimane, 4 settimane per ciascuna turno, durante le quali lo studente acquiscise e completa "day-one skills". Il tirocinio pratico è legato alle aree cliniche e non-cliniche del curriculum di studi del corso di medicina veterinaria:
- clinica medica
- chirurgia, anestesiologia, e diagnostica pre immagini
- ostetricia e riproduzione animale
- patologia, malattie infettive, malattie parassitarie
- igiene degli alimenti
- produzioni animali
Le pratiche cliniche si svolgono nella settimana dal lunedi alla domenica, mentre le pratiche non-cliniche si svolgono dal lunedi al venerdi. Tutte le attività da svolgere e poi svolte nel tirocinio sono riportate in un apposito libretto personale dello studente denominato "portfolio". E' importante sottolineare che il portfolio riporta attività pratiche che sono acquisite dallo studente a partire dal primo anno di corso, tenendo presente che le pratiche tipicamente medico veterinarie sono previste nell'ultimo biewnnio di corso. Le attività svolte sono firmate e quindi validate dal docente di turno e convalidate dai Coordinatori delle varie aree del tirocinio. Solamente il completamento del portfolio consente allo studente di accedere alle attività ulteriori per il conseguimento della laurea e il superamento dell'esame di stato per l'abilitazione alla professione.
Nel periodo dim tirocinio lo studente partecipa attivamente alle attività diagnostiche nel settore della anatomia patologica, su reperti cadaverici ed organi isolati, che si svolgono in strutture del Dipartimento ed in strutture esterne convenzionate.
Lo studente partecipa alle attività di funzionamento e di gestione dell'Ospedale didattico veterinario, relativamente alla cura di animali da compagnia e da reddito.

Programma esteso

Attività di sala necroscopica e di laboratorio di istopatologia

Bibliografia

Non sono previsti testi di riferimento, in quanto trattasi di attività strettamenmte pratiche in vari settori didattici

Metodi didattici

L'apprendimento delle manualità e delle capacità decisionali si basano sulla collaborazione con i docenti, sulla attuazione delle indicazioni dei tutor, su interventi diretti in casi pratici delle diverse aree del tirocinio pratico. Lo studente, pertanto, accede a tutte le strumentazioni presenti nelle strutture universitarie e nelle strutture esterne convenzionate. Di conseguenza, lo studente apprende tuttel le tecniche e le tecnologie connesse alla attività pratica clinica e non.clinica pragrammata ed indicata nel portfolio personale.

Modalità verifica apprendimento

Frequenza e registrazione delle attività svolte sul portfolio, validata dai tutors