ANATOMIA TOPOGRAFICA VETERINARIA

Crediti: 
6
Settore scientifico disciplinare: 
ANATOMIA DEGLI ANIMALI DOMESTICI (VET/01)
Anno accademico di offerta: 
2016/2017
Semestre dell'insegnamento: 
Primo Semestre
Lingua di insegnamento: 

Italiano

Obiettivi formativi

Scopo primario del corso è quello di trasferire agli studenti una Anatomia Topografica Veterinaria dove prevalgano gli aspetti applicativi; in questo modo essi potranno possedere un bagaglio di conoscenze utili ad affrontare le materie cliniche ed ispettive. Per raggiungere questo scopo le conoscenze di Anatomia Regionale e di Topografia Viscerale, dopo un primo approccio teorico, verranno approfondite soprattutto dal punto di vista pratico.
Scopo finale è quello di fornire un insegnamento utile al futuro medico-veterinario, che renda il corpo animale il più possibile trasparente, in modo che il bisturi ed i moderni strumenti diagnostici, possano procedere con sicurezza tra le varie strutture anatomiche.

Prerequisiti

Per poter seguire al meglio il corso di Anatomia Topografica Veterinaria è indispensabile avere buone conoscenze di Anatomia Normale Veterinaria.

Contenuti dell'insegnamento

Il corso affronta nella prima parte lo studio dell’Anatomia Regionale, ovvero le regioni presenti nel corpo dei Mammiferi Domestici, con particolare attenzione a Carnivori, Erbivori e Suini. Delle regioni vengono prese in esame: limiti, rapporti e stratigrafia, con particolare attenzione alla componente vascolo-nervosa. La seconda parte del corso è rivolta allo studio, sempre nelle specie elencate prima, della Topografia dei vari organi degli apparati digerente, respiratorio, uro-genitale, sanguifero, nervoso. Di ciascun organo sono presentate la topografia, i rapporti con alti organi e la proiezione sulla superficie del corpo animale.
Nella terza parte del corso vengono impartite nozione di base dell’Anatomia degli Uccelli, dei Pesci, dei Molluschi e dei Crostacei.

Bibliografia

Merighi A.: "Anatomia applicata e Topografia
regionale veterinaria".
Ed. Piccin
Popesko P.: “Atlante di Anatomia Topografica degli Animali Domestici"
Ed. Grasso & Edimediche,
Budras K.D. “Anatomy of Dog”
Ed. Schlutersche
Boyd J.S. “Atlante a colori di Anatomia Clinica del Cane e del Gatto”
Ed. Masson
Done S.H.: "Atlante di Anatomia Veterinaria" Ed. Utet

Metodi didattici

Il corso Anatomia Topografica Veterinaria prevede: lezioni teoriche, frontali (60 ore), e lezioni didattico-pratiche (20 ore)
Durante le ore di didattica pratica lo studente ha a disposizione cadaveri di carnivori, piccoli ruminanti, suini, galline e feti equini, nonché parti di cadavere come arti, mani e piedi di varie specie ed è protagonista in prima persona di tutte le operazione volte a:
valutare la morfologia ed i limiti delle varie regioni superficiali;
eseguire una dissezione delle stesse per valutarne la stratigrafia;
mettere in evidenza la componente vascolo-nervosa degli arti;
evidenziare le varie aree di proiezione degli organi sulla superficie del corpo;
eseguire l’apertura delle cavità del corpo animale per valutare la topografia dei vari organi in esse contenute.
Lo studente ha anche a disposizione i preparati anatomici facenti parte del Museo Anatomico Veterinario

Modalità verifica apprendimento

L’esame è prevalentemente orale; non sono previste prove in itinere. Per la valutazione della preparazione dello studente si ricorre a modelli in plastica od ai preparati anatomici del Museo Anatomico Veterinario
Lo studente deve dimostrare buone conoscenze riguardo alla divisione in regioni del corpo animale ed alle diverse stratigrafie presentate da queste.
Lo studente deve mostrare un ottimo livello di conoscenza della organizzazione delle varie cavità presenti nel corpo animale e della topografia degli organi in esse contenuti; di ciascun organo deve poi conoscere la proiezione sulla superficie del corpo.
Infine lo studente deve dimostrare di possedere conoscenze di base sull’Anatomia degli Uccelli e dei vari prodotti ittici