OSTETRICIA, ANDROLOGIA E FECONDAZIONE ARTIFICIALE

Crediti: 
9
Sede: 
PARMA
Anno accademico di offerta: 
2019/2020
Semestre dell'insegnamento: 
Secondo Semestre
Lingua di insegnamento: 

italiano

L'insegnamento è suddiviso nei seguenti moduli didattici: 

Obiettivi formativi

D1 CONOSCENZA E CAPACITA’ DI COMPRENSIONE
Lo studente, futuro medico veterinario, deve
Conoscere le modificazioni fisiologiche e patologiche dell’organismo materno in relazione alla gravidanza, al parto, il post-partum, l’allattamento. Deve conoscere le differenze tra il ciclo estrale delle diverse specie al fine della fecondazione artificiale. Deve acquisire la tecniche di prelievo del materiale seminale e della sua valutazione

D2 APPLICARE CONOSCENZA E COMPRENSIONE
Lo studente al termine del percorso formativo deve aver acquisito autonomamente
a) La capacità di valutare correttamente la gravidanza, il parto eutocico e distocico
b) La capacità di effettuare la fecondazione artificiale e la valutazione del materiale seminale nelle diverse specie animali (canina, bovina, equina, suina).
c) La capacità di utilizzare i farmaci adeguati alle indicazioni cliniche
D3 AUTONOMIA DI GIUDIZIO
Al termine del percorso didattico lo studente dovra’ essere in grado di:
a) Descrivere e interpretare autonomamente le condizioni cliniche della madre durante la gravidanza fisiologica e patologica, stabilire il momento ottimale per la fecondazione artificiale e valutare il materiale seminale
b) Correlare autonomamente l’anamnesi con il quadro clinico dell’animale attraverso un percorso diagnostico differenziale
c) Formulare in modo autonomo un giudizio prognostico sull’evoluzione della patologia e del quadro clinico
D4 ABILITA’ COMUNICATIVE
Al termine del percorso formativo lo studente dovra’ essere in grado di:
a) Esporre oralmente o per iscritto, in modo chiaro, sintetico ed esaustivo con terminologia tecnica appropriata i quadri fisiologici e patologici della gravidanza, del parto, e del post-partum e le indicazioni terapeutiche.
b) Dimostrare capacità di esporre in un auditorio composito (studenti e docenti della materia) le conoscenze fondamentali dell’ostetricia veterinaria e delle tecniche di fecondazione artificiale

Prerequisiti

nessuno

Contenuti dell'insegnamento

Aspetti generali dell'ostetricia e della fecondazione artificiale negli animali domestici.

Programma esteso

OSTETRICIA VETERINARIA
La gravidanza negli animali da reddito: bovina, cavalla, scrofa.
La gravidanza negli animali da affezione: cagna e gatta.
Malattie e complicazioni nel periodo avanzato della gestazione: mummificazione fetale, macerazione fetale, idrope delle membrane fetali, alterazioni nella funzionalità placentare.
Il parto eutocico nella bovina e nella cavalla; nella cagna e nella gatta.
Il parto distocico: distocie materne e fetali. Assistenza nel parto distocico: manuale, strumentale, farmacologica.
Assistenza al neonato.
Il secondamento nelle varie specie. Causa e terapia nella ritenzione della placenta.
Controllo post parto per prevenire malattie utero-ovariche ed assicurare una buona ripresa della funzionalità riproduttiva negli animali da reddito.
PATOLOGIA DELLE RIPRODUZIONE E FECONDAZIONE ARTIFICIALE
Cenni storici sulla ginecologia (teriogenologia) e fecondazione artificiale veterinaria.
Sessualità e riproduzione negli animali domestici.
Controllo della fertilità e compiti del veterinario aziendale nella gestione sanitaria, manageriale ed ambientale nell'allevamento degli animali da reddito.
Aspetti comportamentali nella sessualità maschile e femminile, controllo dell'estro e della gravidanza e terapie con ormoni gonadotropi e gonali naturali o di sintesi negli animali da affezione.
Semeiotica genitale maschile e femminile: esami clinici vagina, utero ed ovaia e fertility test nel maschio; esami clinici, strumentali (ecografia, endoscopia), dosaggi ormonali.
Tecniche di raccolta del seme, valutazione del materiale seminale fresco, refrigerato, congelato nelle varie specie.
Tecniche di inseminazione nelle varie specie.
Gravidanza nelle varie specie: fertilizzazione e sviluppo del prodotti del concepimento, test di gravidanza clnici, strumentali e di laboratorio.
Aborto: cause genetiche, ambientali e alimentari, ormonali.
Rapporto materno-fetali e materno-figliali: il ruolo dell'uomo nell'assistenza al parto e nel puerperio negli animali da reddito (periodo parto-concepimento) ed affezione

Bibliografia

Ostetricia JONES E., JOSHUA J.: Reproductive Clinical Problems in the dog. MARUSI A.: Nozioni di ostetricia e ginecologia nella cavalla. Step Ed., Parma. McENTEE K.: Reproductive Pathology of domestic mammals. Academic Press. RICHTER J., GOETZE R.: Ostetricia Veterinaria. Ed. italiana a cura di O. Oliva, Grasso, Bologna. Patologia della riproduzione e F.A. ARTHUR G.H.: Ostetricia e riproduzione degli animali domestici. Ed. italiana di M. Mastronardi e P. Minoia. CHRISTIANSEN LB.J: La riproduzione nel cane e nel gatto. Ed. italiana Ernes ED., 1987. LAWRENCE T.L.J., FLOWER V.R.: Growth of farm animals. Cab Intern Ed., 1997. MARUSI A., FASOLI F., FURLATTINI V.: L'inseminazione strumentale negli uccelli domestici. Grafiche Step Ed. MARUSI A.: Dal Bos primigenius alla Transgenic Cow. Multimedia Ed. MARUSI A.: Note di riproduzione equina. A.P.A. Ed., Parma. PEREZ Y PEREZ: Riproduzione animale: inseminazione artificiale e trapianto embrionale. Piccin Ed. SALI G.: Manuale di teriogenologia bovina

Metodi didattici

Presentazioni power point.Il corso sarà completato ed affiancato da esercitazioni individuali e pratiche, con lo scopo di fornire la possibilità a ciascun studente di potersi misurare con le manualità connesse alla visita clinica ginecologica ed alle tecniche di fecondazione artificiale, prelievo e valutazione del materiale seminale degli animali e l'utilizzo della strumentazione diagnostiche (ultrasonografia

Modalità verifica apprendimento

L’accertamento del raggiungimento degli obiettivi prevede un esame orale. Verrà verificato il raggiungimento degli obiettivi della conoscenza e della comprensione dei contenuti (indicatori 01-02). Discutendo un caso clinico verrà accertato se lo studente ha raggiunto l’obiettivo di applicare le conoscenze acquisite. Gli studenti dovranno dimostrare conoscenze e capacità di comprensione, essere capaci di applicarle in modo da dimostrare un approccio professionale al loro lavoro e possedere le competenze adeguate per sostenere le proprie argomentazioni e per risolvere le problematiche nello studio dell'argomento. Devono inoltre dimostrare la capacità di raccogliere ed interpretare i dati raccolti utili a determinare giudizi autonomi.
Agli studenti con diagnosi di disturbi specifici di apprendimento (OSA) certificati ai sensi della legge 170/2010 è concessa la consultazione a sua scelta di un testo di riferimento

Altre informazioni

Sono previsti appelli d’esame distribuiti nell’arco dell’anno accademico secondo il calendario consultabile online sulla piattaforma ESSE3
La commissione d’esame è costituita da almeno due docenti