PATOLOGIA MEDICA E SEMEIOTICA MEDICA

Crediti: 
11
Sede: 
PARMA
Anno accademico di offerta: 
2019/2020
Semestre dell'insegnamento: 
Primo Semestre
Lingua di insegnamento: 

Italiano

L'insegnamento è suddiviso nei seguenti moduli didattici: 

Obiettivi formativi

D1 - CONOSCENZA E CAPACITA' DI COMPRENSIONE
Al termine dell'attività formativa lo studente dovrà essere in grado di:
1. Conoscere e comprendere quali metodologie cliniche e indagini semeiologiche sono applicabili alla valutazione di un problema clinico;
2. Conoscere e comprendere i percorsi diagnostici basati sulla semeiologica fisica;
3. Conoscere, comprendere e ricordare la definizione dei sintomi;
4. Conoscere e comprendere elementi fondamentali di eziologia, fisiopatologia, sintomatologia, diagnosi e linee guida di terapia delle principali patologie di interesse medico internistico dei piccoli e grandi animali domestici;
5. Conoscere e comprendere le metodiche di diagnosi clinica e strumentale delle principali patologie di interesse medico internistico dei piccoli e grandi animali domestici.

D2 - CAPACITA' DI APPLICARE CONOSCENZA E COMPRENSIONE
Al termine dell'attività formativa lo studente dovrà essere in grado di:
1. Eseguire un esame clinico completo (visita clinica) e compilare una cartella clinica;
2. Impostare un piano diagnostico di laboratorio e strumentale collaterale alla visita clinica;
3. Interpretare elementi di diagnostica di laboratorio;
4. Sapere effettuare ed interpretare un esame elettrocardiografico;
5. Essere in grado di svolgere una visita cardiologica, neurologica, dermatologica di base;
6. Sapere gestire, anche in collaborazione con altri professionisti, un caso di medicina interna;
7. Sapere applicare le conoscenze e la comprensione acquisita nell'interpretazione dei problemi del paziente, riconoscendone le cause e le conseguenze cliniche.

D3 - AUTONOMIA DI GIUDIZIO
Al termine dell'attività formativa lo studente dovrà essere in grado di:
1. Sapere valutare e scegliere in modo critico gli approfondimenti diagnostici strumentali e di laboratorio più appropriati a formulare diagnosi e prognosi;
2. Sapere analizzare gli elementi diagnostici volti a formulare il problema clinico;
3. Saper analizzare un piano diagnostico;
4. Sapere impostare un adeguato piano di terapia e monitoraggio del paziente.

D4 - ABILITA' COMUNICATIVE
Al termine dell'attività formativa lo studente dovrà essere in grado di:
1. Saper comunicare in modo chiaro e con terminologia appropriata i dati del “problema” clinico;
2. Saper comunicare con il proprietario o conduttore dell’animale circa la problematica clinica;
3. Sapere rapportarsi in maniera corretta con il paziente, il proprietario dell'animale, i colleghi di lavoro.

D5 - CAPACITA' DI APPRENDIMENTO
Al termine dell'attività formativa lo studente dovrà essere in grado di:
1. Modificare il proprio approccio al paziente secondo quanto appreso;
2. Consultare testi e lavori scientifici con atteggiamento critico;
3. Sapere effettuare una ricerca bibliografica in modo autonomo;
4. Possedere padronanza delle metodologie di verifica dell’operato (autovalutazione) e capacità di formazione continua anche autonoma con atteggiamento critico.

Prerequisiti

Competenze di fisiologia, patologia generale e fisiopatologia

Contenuti dell'insegnamento

La prima parte del corso tratta argomenti relativi alla semeiologia medica e metodologia clinica veterinaria utili ai fini dell’esame clinico dell’animale. Inoltre, vengono fornite le conoscenze necessarie per l’impostazione del “problema clinico” anche attraverso lo studio della diagnostica di laboratorio.
La seconda parte del corso tratta argomenti relativi ad eziologia, fisiopatologia, diagnosi, prognosi e terapia delle più frequenti malattie di interesse medico internistico dell’apparato cardiocircolatorio, respiratorio, gastroenterico, urinario, endocrino, nervoso, muscolo-scheletrico ed emopoietico dei piccoli e grandi animali domestici.

Programma esteso

PATOLOGIA MEDICA
Patologia medica dell'apparato cardiovascolare:
Malattie del pericardio. Malattie del miocardio. Malattie dell'endocardio. Turbe del ritmo cardiaco. Insufficienza cardiocircolatoria acuta e cronica.
Patologia medica dell'apparato respiratorio:
Malattie delle vie aeree superiori (cavità nasali e paranasali, laringe). Malattie della trachea e dei bronchi. Malattie dei polmoni e delle pleure.
Patologia medica all'apparato urinario:
Malattie del rene. Malattie di ureteri, vescica e uretra. Insufficienza renale acuta e cronica.
Patologia medica dell'apparato digerente:
Malattie della cavità orale e della lingua. Malattie del faringe. Malattie dell'esofago. Malattie dello stomaco dei monogastrici. Malattie dei prestomaci e dell'abomaso. Coliche del cavallo. Malattie dell'intestino. Malattie del fegato e delle vie biliari. Malattie del pancreas esocrino.
Patologia medica del sangue e degli organi emopoietici:
Malattie dei globuli rossi. Trombocitopatie. Patologie dell'emostasi. Malattie dei globuli bianchi.
Patologia medica dell'apparato endocrino:
Malattie dell'ipotalamo e dell'ipofisi, della tiroide, delle paratiroidi, delle surrenali, del pancreas endocrino.
Patologia medica dell'apparato tegumentario:
Lesioni dermatologiche elementari. Dermatosi e dermatiti.
Patologia medica del sistema neuro-muscolare:
Malattie infiammatorie, degenerative e circolatorie dell'encefalo e del midollo. Epilessia. Patologie dei nervi periferici e della giunzione neuromuscolare. Patologie muscolari.
Le principali sindromi comportamentali. Comportamento animale e 'pet therapy'.

Semeiologia generale
Definizione della semeiologia; cenni storici sull'evoluzione della tecnica semeiologica; procedimenti semeiologici diretti o fisici: ispezione, palpazione, percussione, ascoltazione, misurazione, termometria, sondaggi, cateterismi, punture esplorative. Procedimenti semeiologici indiretti o strumentali: sulle urine, sulle feci, sul sangue, sui trasudati ed essudati, sul succo gastrico e ruminale, prove microbiologiche, prove allergiche e sierologiche, esami elettrocardiografici, esami radiografici.
Schema di esame semiologico. Anamnesi: ambientale, collettiva, individuale, remota, prossima, fisiologica, patologica. Segnalamento e identificazione del soggetto.
Esame obiettivo generale (Stato presente): sviluppo scheletrico e costituzione; stato di nutrizione e di tonicità muscolare; stato del sensorio, atteggiamenti e segni particolari; cute e connettivo sottocutaneo ; mucose apparenti; linfonodi esplorabili; temperatura; polso; respiro; grandi funzioni organiche.
Semeiologia speciale con esame obiettivo particolare dei singoli apparati nelle principali specie animali di interesse veterinario.
Esame dell'apparato digerente
Appetito; sete; degenerazione del gusto; prensione degli alimenti; assunzione delle bevande; sbadiglio; alterazioni della masticazione; disturbi della deglutizione; ruminazione; eruttazione; vomito; defecazione. Esame della cavità boccale: ispezione della rima labiale (entità e aspetto del flusso salivare, lesioni a carico delle labbra, mobilità del mascellare inferiore); esame del vestibolo boccale e della bocca (temperatura, secrezione salivare, odore, sensibilità, aspetto); esame della lingua. Esame dei denti. Esame della faringe e dell'esofago. Esame dell'addome nel cavallo e nei piccoli animali: ispezione, palpazione, percussione, ascoltazione. Esame del perineo. Esplorazione rettale nel cavallo e nel cane. Sondaggio rino-esofageo nel cavallo; sondaggio gastrico nei piccoli animali. Esame dell'addome nel bovino: ispezione e palpazione. Esame dei prestomaci e dell'abomaso del bovino: ispezione, palpazione, percussione, ascoltazione del rumine; prelievo ed esame del contenuto ruminale; esame del reticolo, dell'omaso e dell'abomaso. Prove del dolore peritoneale-diaframmatico nel bovino: compressione, percussione con martelletto pesante, prova del garrese, prova di Kalchschmidt; ricerche collaterali di laboratorio per la diagnosi delle sindromi da corpo estraneo nel bovino; ricerca elettromagnetica dei corpi estranei metallici nel bovino. Esame dell'intestino nel bovino; esplorazione endoperitoneale nel bovino; esplorazione endoruminoreticolare nel bovino; esplorazione rettale nel bovino; sondaggio rino-esofageo nel bovino; sondaggio ruminale nel bovino. Puntura dell'addome (paracentesi): nel cavallo, nel bovino, nei piccoli animali. Esame dei versamenti delle cavità sierose: esame fisico, chimico, microscopico, batteriologico. Esame delle feci: esame macroscopico, esame microscopico, esame batteriologico e colturale, ricerca del sangue. Esame del fegato: esame fisico, esami funzionali, biopsia epatica. Esame della milza.
Esame dell'apparato respiratorio
Esame semiologico delle prime vie respiratorie: esame delle narici e della mucosa nasale; esame dei seni; esame della laringe; provocazione, caratteri e genesi della tosse; esame della trachea. Ispezione, palpazione, percussione, ascoltazione del torace; esame funzionale del respiro.
Esame dell'apparato cardio-circolatorio
Capillari; Arterie: ispezioni, palpazione (polso arterioso), ascoltazione. Vene: turgore ed aumento del volume, diminuzione o scomparsa; pulsazioni venose. Cuore: ispezione, palpazione, percussione, ascoltazione della regione cardiaca; focolai di ascoltazione, toni e rumori cardiaci; rumori extracardiaci. Esami strumentali della funzione cardiocircolatoria: misurazione della pressione arteriosa, fonocardiografi, elettrocardiografia.
Esame del sangue e degli organi emopoietici. Organi emopoietici: linfonodi, milza, midollo osseo: valutazione semeiologica e di laboratorio della omeostasi.
Esame dell'apparato urinario
Supplemento anamnestico. Esame fisico diretto: ispezione, palpazione, esplorazione rettale. Esame funzionale: esame delle urine chimico e fisico; esami ematochimici; prove di funzionalità renale.
Esame dell'apparato tegumentario. Esame fisico diretto: ispezione, odorazione, palpazione, percussione. Esame microscopico di materiale ottenuto da scarificazione cutanea.
Esame delle ghiandole endocrine
Esame semeiologico diretto e funzionale di: ipofisi, tiroide, paratiroidi, surreni, pancreas.
Esame del sistema neuro-muscolare
Supplemento anamnestico, stato del sensorio, facies, esame della stazione eretta e delle andature; esame della sensibilità. Esame dei riflessi. Indagini collaterali e di laboratorio.
Principi metodologici del procedimento decisionale in medicina veterinaria
I sintomi, i segni e i dati clinici semeiologici; Le cause di errore nella rilevazione dei sintomi; Normalità e patologia; Criteri di valutazione dei sintomi; La spiegazione clinica; La programmazione della diagnosi; La minimizzazione degli errori e i costi della diagnosi; La scelta diagnostica; La pratica medica e la pratica della ricerca clinica.
Diagnostica di laboratorio:
Ematologia: esame emocromocitometrico, formula leucocitaria, reticolociti; Enzimi e substrati; Approccio di laboratorio alla valutazione di: funzione epatica; funzione renale e delle vie urinarie con esame delle urine; malattie cardiache; malattie gastroenteriche; malattie endocrine; malattie del sistema muscolo-scheletrico; malattie autoimmuni; dismetabolie; alterazioni dell'equilibrio acido-base. Esame di liquidi biologici.

Bibliografia

Patologia medica: RADOSTITS:Veterinary medicine. A textbook of the diseases of cattle, horses, sheep, pigs and goats - Edizioni varie; SMITH: Large animal internal medicine - Edizioni varie; REED - BAYLY: Equine Internal Medicine, Saunders Co, 1998; ETTINGER - FELDMAN: Textbook of veterinary internal medicine - Edizioni varie; NELSON-COUTO: Small animal internal medicine - Edizioni varie; BIRCHARD: Saunders manual of small animal practice - Edizioni varie.

Semeiotica medica: Paolo Ciaramella. Semeiologia Clinica Veterinaria. Poletto Editore, 2014, Vermezzo (MI); Paltrinieri -Bertazzolo-Giordano: Patologia clinica del cane e del gatto. Approccio pratico alla diagnostica di laboratorio,1° ed., Elsevier-Masson, 2010

Metodi didattici

Le attività didattiche saranno condotte con lezioni frontali in aula, seminari di approfondimento ed esercitazioni pratiche.
Il materiale didattico (contenuti guida per lo svolgimento delle lezioni come presentazioni PowerPoint) sono caricati sulla piattaforma Elly ad inizio del corso. Lo stesso materiale può essere richiesto direttamente al docente. Tale materiale didattico relativo alle presentazioni in aula sugli argomenti trattati a lezione non è da considerarsi esaustivo e necessita, pertanto, di integrazione con quanto riferito dal docente in occasione delle lezioni frontali e durante le esercitazioni pratiche. Inoltre, lo studente è tenuto ad integrare gli argomenti svolti con quanto riportato nei testi consigliati.

Modalità verifica apprendimento

Per il modulo di Semeiotica Medica, Metodologia Clinica Veterinaria e Diagnostica di Laboratorio l’accertamento dei risultati di apprendimento attesi e descritti dagli indicatori D1, D2 e D3 previsti dal corso prevede una prova orale (interrogazione orale) costituita da tre domande prevalentemente orientate alla discussione critica della metodologia clinica, semeiologia fisica e diagnostica di laboratorio. Con le stesse domande verrà accertato il raggiungimento degli obiettivi che permetteranno allo studente di applicare quanto acquisito in termini di conoscenze. Ciascuna delle tre domande ha un peso uguale ai fini della valutazione che viene espressa in 30esimi. L’esito della prova viene comunicato al termine della seduta. Non sono previste prove in itinere.
Per il modulo di Patologia Medica l’accertamento del raggiungimento degli obiettivi di conoscenza e comprensione previsti prevede un esame orale costituito da tre domande strettamente attinenti ai contenuti trattati nel corso. Con tali domande verrà accertato il raggiungimento degli obiettivi che permetteranno allo studente di applicare quanto acquisito in termini di conoscenze. Ad ogni risposta verrà attribuito dalla Commissione d'esame un punteggio da 0 a 10. La votazione finale è espressa in 30esimi.
Il voto finale dell'esame di Patologia Medica e Semeiotica Medica, espresso in 30esimi, è la media dei voti conseguiti nei due moduli del corso.