Trasferimenti e Passaggi

GRADUATORIA MEDICINA VETERINARIA ANNI SUCCESSIVI AL 1 - 2021 - 2022

Ai sensi dell’allegato 2, punti 13, 14 e 15 del D.M. 730 del 25/06/2021:

13. ……., le iscrizioni ad anni successivi al primo, a seguito delle procedure di riconoscimento dei crediti e delle necessarie propedeuticità da parte dell’ateneo di destinazione, possono avvenire esclusivamente nel limite dei posti resisi disponibili per ciascun anno di corso, nella relativa coorte, a seguito di rinunce agli studi, trasferimenti sede per iscriversi al medesimo corso di laurea o passaggio ad altro corso in atenei esteri, passaggio ad altro corso nel medesimo o in diverso ateneo in Italia o comunque, in applicazione di istituti, previsti nei regolamenti di Ateneo in materia, idonei a concretizzare la definitiva vacanza del posto nell’anno di corso di riferimento, in relazione ai posti a suo tempo definiti nei decreti annuali di programmazione, pubblicati dal Ministero dell’università e ricerca. In conformità con le disposizioni di cui all’art. 3 co. 1 lett. a) e lett. b), della legge n. 264/1999, non si programmano posti aggiuntivi negli anni successivi al primo, essendo la programmazione annuale riferita agli ingressi al primo anno di corso di laurea da parte degli studenti che superano le prove di ammissione ai relativi corsi. I posti disponibili sono determinati dai soli fatti che danno luogo alla vacanza nelle rispettive annualità. In esito alla documentata disponibilità di posti liberatisi, l’Ateneo è tenuto, tramite avviso pubblico e relativa selezione degli aspiranti, a ricostituire la coorte iniziale, la cui consistenza, per la durata legale del corso di laurea, è definita dalla programmazione effettuata dal Ministero dell’università e della ricerca per il primo anno.

Gli atenei procedono periodicamente a rendere note dette disponibilità attraverso la pubblicazione di appositi avvisi o bandi pubblici.

I candidati che intendano essere ammessi ad anni successivi al primo sono tenuti a presentare domanda esclusivamente al momento della pubblicazione di tali avvisi o bandi. A tal fine, non è richiesto l’avvenuto superamento di alcuna prova preliminare di ammissione. La presente disposizione si applica a tutti i corsi di laurea e di laurea magistrale a ciclo unico ad accesso programmato nazionale verso i quali i richiedenti abbiano inoltrato domanda di iscrizione ad anni successivi a seguito dei relativi avvisi o bandi pubblici pubblicati dagli atenei.

I candidati invalidi in possesso di certificato di invalidità uguale o superiore al 66% o disabili con certificazione di cui alla legge n. 104 del 1992 art. 3, comma 3, collocati in posizione utile nella graduatoria relativa all’iscrizione ad anni successivi al primo, a seguito del riconoscimento dei relativi crediti e delle necessarie propedeuticità, nonché previo accertamento della documentata disponibilità di posti presso l’ateneo per l’anno di corso in cui richiedono l’iscrizione, hanno titolo di preferenza rispetto ai candidati non rientranti nelle predette categorie.

Pertanto, se due o più candidati ottengano, a conclusione delle operazioni di valutazione dei crediti e delle necessarie propedeuticità, pari punteggio o pari valutazione, viene preferito il candidato invalido in possesso di certificato di invalidità uguale o superiore al 66% o disabile con certificazione di cui alla legge n. 104 del 1992 art. 3, comma 3.

Gli atenei non sono tenuti ad esaminare le domande pervenute in assenza di avvisi o bandi pubblici, con modalità diverse da quelle previste dai suddetti atti o fuori dai termini perentori di scadenza previsti dai medesimi.

Non è consentito iscrivere ad anni successivi al primo con la qualifica di ripetente i richiedenti provenienti da altri corsi di laurea, al pari di coloro che si siano regolarmente iscritti al relativo anno di corso a seguito del superamento della prova di ammissione disposta per l’anno accademico in cui hanno partecipato e sui relativi posti disponibili.

14. L’iscrizione ad anni successivi al primo di uno studente proveniente da un ateneo di paese UE ovvero di Paese non UE è sempre subordinata all’accertamento, da parte dell’università italiana di destinazione, del percorso formativo compiuto dallo studente che richiede il trasferimento, con segnato riguardo alle peculiarità del corso di laurea, agli esami sostenuti, agli studi teorici compiuti e alle esperienze pratiche acquisite nell’ateneo di provenienza nonché all’ineludibile limite del numero di posti disponibili assegnato all’università stessa per ciascun anno di corso in sede di programmazione annuale. Per le modalità, i termini e i criteri di valutazione delle domande per l’iscrizione con trasferimento ad anni successivi al primo, si rimanda alle informative aggiornate e pubblicate sul sito del Dipartimento di Scienze Medico-Veterinarie: http://smv.unipr.it/it.

15. Per nessun motivo è consentita l’iscrizione in sovrannumero o fuori coorte degli studenti cui le iscrizioni si riferiscono.

Per l’a.a. 2021/2022, sono disponibili i seguenti posti:

 

CORSO DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO IN MEDICINA VETERINARIA

2° ANNO

N° DI POSTI: 1

3° ANNO

N° DI POSTI: 2

4° ANNO

N° DI POSTI: 0

5° ANNO

N° DI POSTI: 0

Le domande di ammissione saranno esaminate da un’apposita Commissione. L’ammissione sarà deliberata dal Consiglio di Corso di Studio in Medicina Veterinaria.

In considerazione dei Regolamenti Didattici dei relativi anni di corso, i requisiti minimi per l’ammissione ad anni successivi al primo sono i seguenti:

  1. Aver superato un esame che la suddetta Commissione ritenga equipollente in termini di contenuti e di CFU, rispetto all’esame di Anatomia Normale Veterinaria del corso di studio in Medicina Veterinaria dell’Università di Parma (11 CFU SSD Vet/01), il cui programma è consultabile sul sito (http://smv.unipr.it/it);
  2. Aver acquisito un numero minimo (inclusi gli 11 CFU di cui sopra) di Crediti Formativi Universitari (CFU) validi ai fini del conseguimento della Laurea in Medicina Veterinaria presso l’Università di Parma, che varia in funzione dell’anno per cui viene posta la domanda:
  • 37 CFU per l’ammissione al II anno;
  • 80 CFU per l’ammissione al III anno;
  • 120 CFU per l’ammissione al IV anno;
  • 160 CFU per l’ammissione al V anno.

In ogni caso per la convalida dei CFU/esami saranno valutati:

  • l’effettiva corrispondenza o affinità tra i settori scientifici disciplinari previsti nel piano degli studi del candidato ed il piano di studi del corso di laurea a ciclo unico in Medicina Veterinaria offerto dall’Università di Parma;
  • la congruità dei programmi di insegnamento dei corsi per i quali si richiede il riconoscimento dei crediti ottenuti nel corso di laurea di provenienza, rispetto a quelli degli insegnamenti del piano di studi del corso di laurea in Medicina Veterinaria offerto dall’Università di Parma.

La carriera pregressa dei candidati dovrà essere documentata mediante autocertificazione ai sensi del DPR 28 dicembre, n. 445/2000 artt. 46 e ss.

Per ogni esame sostenuto dovranno essere evidenziati la denominazione del corso, la votazione ottenuta, la numerosità dei moduli, la loro denominazione, la loro consistenza in termini di CFU e la denominazione dei relativi SSD.

Potranno essere indicati esclusivamente gli esami regolarmente verbalizzati e NON le prove parziali sostenute in corso d’anno. Si specifica che, al fine della partecipazione alla presente selezione verranno presi in considerazione SOLO gli esami verbalizzati entro il 31 luglio 2021.

I programmi degli esami sostenuti dovranno essere prodotti da documentazione ufficiale.

 

L’ASSENZA DEI REQUISITI MINIMI DI CUI AI PUNTI 1 E 2 DETERMINERÀ L’INAMMISSIBILITÀ DELLA DOMANDA.

Qualora il numero dei candidati in possesso dei requisiti minimi sia superiore a quello dei posti disponibili verrà formulata una graduatoria di merito, distinta per ogni singolo anno di corso. Le graduatorie di merito verranno redatte, in ordine di prevalenza, sulla base:

  1. Della provenienza da un corso di Studio in Medicina Veterinaria (classe LM-42) di altra sede italiana;
  2. Del numero di esami che la Commissione ha ritenuto convalidabili;
  3. Della media dei voti conseguiti in tali esami.

In caso di parità di numero di esami sostenuti e crediti riconosciuti (fatto salvo il superamento delle soglie minime indicate sopra), prevarrà il candidato anagraficamente più giovane.

Le domande di ammissione dovranno essere trasmesse esclusivamente via email e in formato .pdf (mediante posta elettronica) alla Segreteria Studenti di Medicina Veterinaria: segreteria.medicinaveterinaria@unipr.it, dal 1 agosto 2021 al 20 agosto 2021.

Per iscriversi alla selezione i candidati dovranno trasmettere la seguente documentazione:

  1. Domanda di partecipazione alla selezione (allegato 1) compilata e sottoscritta;
  2. Autocertificazione della carriera accademica (piano di studio ed esami sostenuti) tramite dichiarazione sostitutiva di certificazione ai sensi del DPR 28 dicembre, n. 445/2000 artt. 46 ss.
  3. Programmi ufficiali degli insegnamenti sostenuti (inviare un unico documento in formato pdf per ciascun insegnamento).

NOTA: Gli studenti iscritti o laureati presso Università straniere non possono presentare autocertificazioni. Le informazioni di cui sopra devono essere contenute in certificazioni ufficiali rilasciate dall’Ateneo di provenienza (su carta intestata dell’Università straniera, con timbro e firma della stessa). Tutti i documenti devono essere corredati di: traduzione ufficiale in lingua italiana; legalizzazione consolare (o timbro apostille per i Paesi aderenti alla convenzione dell’Aja); “dichiarazione di valore in loco” a cura della Rappresentanza italiana competente per territorio relativa al titolo di scuola superiore (se conseguito all’estero) e/o alla Laurea se conseguita all’estero.

I candidati stranieri provenienti da Università estere dovranno inoltre produrre certificazione della conoscenza della lingua italiana di livello minimo C1.

L’email di trasmissione della domanda dovrà avere come oggetto “Partecipazione selezione per la copertura dei posti disponibili anni successivi al primo in Medicina Veterinaria A.A. 2021/2022” e dovrà essere inviata ENTRO E NON OLTRE IL 20 AGOSTO 2021.

Non verranno prese in considerazione domande che presentino una documentazione incompleta e non verrà accettata alcuna documentazione integrativa presentata in data successiva a quella della scadenza del presente avviso.

 

Entro il giorno 30 settembre 2021 sugli avvisi in “Ultimora – In primo piano” del sito del Dipartimento di Scienze Medico Veterinarie (http://smv.unipr.it/it) saranno pubblicati:

  1. l’elenco dei candidati ammessi;
  2. l’eventuale graduatoria di merito.

Tale pubblicazione rappresenterà l’unico mezzo di pubblicità legale sull’esito della selezione per titoli.

I candidati collocatisi in posizione utile in graduatoria che dovranno effettuare un trasferimento di Sede, dovranno inoltrare, via email, richiesta ufficiale di nullaosta alla Segreteria Studenti di Medicina Veterinaria dell’Università di Parma (segreteria.medicinaveterinaria@unipr.it) ENTRO E NON OLTRE IL 5 OTTOBRE 2021 ORE 12:00 (MEZZOGIORNO).

La mancata presentazione della richiesta di nullaosta nei termini perentori e con le modalità sopra descritte sarà considerata, in ogni caso, rinuncia tacita.

Al termine del primo scorrimento di graduatoria, per ricoprire eventuali posti residui, la Segreteria Studenti provvederà a contattare via email gli aventi diritto, in ordine di graduatoria.

Decorsi tre giorni dall’invio della e-mail (compreso quello di invio della email stessa), qualora non sia pervenuto alcun assenso, il candidato verrà considerato rinunciatario.

Eventuali ulteriori avvisi riguardanti la modifica delle procedure di iscrizione e/o il numero di posti disponibili, saranno pubblicati unicamente nella sezione “Ultimora – In primo piano” del sito del Dipartimento di Scienze Medico Veterinarie (http://smv.unipr.it/it).